Il lato oscuro dello scienziato che ha fatto storia


 
 
 
 
 
 
 
 
La Newton Compton ha pubblicato da pochissimo questo capolavoro, un thriller ad altissima tensione.
Protagonista del libro è Janvier Costa, un giornalista specializzato in argomenti scientifici, che lavora presso una radio poco conosciuta a Barcellona.
La sua vita è piatta e priva di particolari entusiasmi e la direttrice della radio lo obbliga a partecipare all’intervista dell’autore di un libro sulle ricerche di Einstein.
Durante l’intervista Janvier espone la sua teoria  a riguardo degli esperimenti di Einstein, mettendo in difficoltà l’ospite,  sottilineando che secondo lui alcuni esperimenti non sono stati pubblicati per paura che l’essere umano ne facesse cattivo uso.
Quella che voleva essere una provocazione suscita l’interesse di un misterioso spettatore che lascia Janvier una busta contenente due biglietti per l’autobus e una strana formula.
Da qui inizia il viaggio e con esso l’oscura situazione che si complicherà sempre di più.
Buona lettura
 

Fai esplodere la tua creatività!


 
 
 
 
 
 
 
 
 
Carte da parati e  wall stickers ovvero adesivi da muro  possono trasformare completamente le pareti domestiche e con esse gli ambienti che viviamo.
I wall stickers sembrano stuzzicare la creatività di designers riscontrando molto successo e soddisfazione dai consumatori.
Si passa da lavagne stickers, farfalle ad un muro all’unicinetto, muro decorato da figure, lampadari, riproduzione di colori, immagini e scenari classici, appendiabiti, animali e decorazioni simpatiche per bambini.
Questa novità stimola l’immaginazione e permette a tutti noi di sbizzarrirci nella decorazione e restyling delle nostre pareti domestiche.

La tridimensionalità del materiale


Fino al 31 luglio a Forte dei Marmi ci sarà la mostra “Ala.Trame esistenziali” presso la Galleria Poleschi Arte.
Sono opere originali dato che i materiali usati dall’artista sono di uso comune come corse, legni, calze femminili, recise.
Nodi, colori, intrecci caratterizzano le opere e creano una tridimensionalità che va oltre la tela.
L’artista è Antonella Isanti.

Appartamento a Istanbul

E se le previsioni si avvereranno e il tempo per il weekend sarà pessimo, tanto meglio, noi avremo il nostro libro per rilassarci.
Vita di casa propone “Appartamento a Istanbul” un libro che parla di libri. Una berlinese che apre una libreria nel cuore della città, ma che gira, conosce e incontra dando spazio al suo hobby preferito: l’investigazione.
appartamento-a-istanbul
Un thriller pieno di colpi di scena, con una narrazione ricca e affascinante.
Buona lettura!

Suri, relax totale!

Hai lo spazio minimo per una vasca idromassaggio? Bene, allora fai un pensiero a Suri.
Un sogno di vasca, adatta ad arredare tutti i tipi di spazio e disponibile in diverse versioni: rettangolare, angolare, rotonda da uno o due persone.
suri
Una vera e propria isola del relax semplice nelle linee estetiche, ma con uno stile particolare.
Suri è realizzata in WhiVe un nuovo materiale proposto da Albatros che deriva dalla fusione di elementi naturali che producono un prodotto opaco e levigato come fosse vero e proprio velluto.  Il risultato è un materiale più leggero ma allo stesso tempo maggiormente resistente all’usura del tempo.
Ma le bellezze di Suri non finiscono qui. La vasca ha anche un’ottima tecnologia: la tastiera soft touch per attivare le funzioni, una combinazione di getti personalizzabile e la possibilità di programmare il proprio bagno in maniera automatica.
Vi è venuta voglia di fare un bel bagno, vero?

E' tempo di barbeque

La grigliata è un momento davvero eccezionale, sia perché si può organizzare al mare, in montagna e sul terrazzo di casa, sia perché è un momento di ritrovo decisamente divertente.
Molto spesso ciò che crea più problematiche nell’organizzazione è la mancanza dell’attrezzatura adeguata o che si adatta ai limiti di spazio delle nostre dimore.
Le ultime novità nel settore barbeque risolvono i nostri problemi.
barbeque_griglia
Con un ingombro minimo la struttura Sigmafocus ad esempio di appende al muro e si richiude dopo l’uso occupando pochissimo spazio. Seguendo la stessa idea salvaspazio c’è poi il barbeque di FontanaForni che oltre al braciere offre anche dei piani di cottura e quello proposto da Campingaz con i vassoi estraibili. Ma se si vuole proprio esagerare si può puntare sulla cucina da esterno Sunday, un sistema modulare dotato di una serie di attrezzature per rispondere a diverse esigenze di cucina.
Non dobbiamo poi dimenticare le griglie trasportabili che ci possono seguire in tutte le nostre gite.
Non ci resta che scegliere la più adatta a noi e buon appetito! 🙂

Vacanze estive 2011 low cost


 
 
 
 
 
 
 
 
Anche quest’anno l’estate è arrivata, il tempo passa in fretta e noi pensiamo a dove andare per le vacanze estive ,ma poi guardiamo il portafoglio e ci rendiamo conto che anche questa volta la tintarella la si prenderà  in compagnia dei nostri gerani in terrazzo.
Non  scartate completamente l’idea di una vacanza estiva perchè  se del mare poco vi importa ecco che spunta una classifica di mete low cost  che quest’anno hanno prezzi inferiori rispetto agli anni scorsi.
La classifica stilata da TriAdvisor, aiuta a capire quali mete sono gettonate per l’estate 2011 e partire per un viaggio indimenticabile.
Tra le mete low cost c’è l’Irlanda, un’isola fantastica che oltre a regalarvi un paesaggio da togliere il fiato, vi abbina il divertimento nei pub. Oltre all’Irlanda, troviamo anche il Portogallo, dove vi aspetta tanta cultura, viaggi a ritmo di fado, voli low cost non superiori a 200 euro, una visita a Lisbona, Cabo da Roca, Fatima per chi ama le tradizioni oppure le coste dell’Algarve.
Altra località molto gettonata è l’Argentina con paesaggi sconfinati della Patagonia, una lezione di tango per un momento di passione per le coppie,  con prezzi di alloggi low cost che vanno a compensare il prezzo del volo aereo.
Per chi invece considera solo il mare come meta per le vacanze estive ecco le mete low cost: al primo posto troviamo Grecia, Croazia, Mar Rosso , Spagna ma in primis fra tutte rimane ancora Sharm el Sheikh.
La Sardegna, si sa , è un paradiso ambito da tutti ma è una delle località più care insieme a Costa Smeralda e Formentera.

Cd vecchi o rovinati? NON buttateli!


 
 
 
 
 
Avete tanti cd in casa rovinati, usati e che ormai non vi servono più? Avete passato ormai tutta la vostra musica in mp3 ed ora la ascoltate solo con il vostro i-pod?
Ecco alcuni suggerimenti per come poter riutilizzare in forma alternativa i vostri vecchi cd invece di gettarli via.
Lampada: con una piccola base, una lampada a catodo freddo a basso costo e una pila di vecchi cd è possibile creare una vera e propria lampada da interni. Sembrerà appena uscita da un film.
Portacandela: potrete trasformare un cd Romina Power in un sottobicchieri fantastico! Basta metterlo in forno per un po’ e potrete modellarlo come una ciotola
Sottobicchieri: dovete dare un  rock party e volete qualcosa di veramente originale? Prendete la discografia degli Iron Maiden e trasformatela in sottobicchieri. Niente paura, non si rovina, basta ricoprire con del feltro la parte incisa e quando vorrete potrete riascoltare il vostro buon vecchio cd.
Plettro per chitarra: dato che siamo in tema rock, scaldate un cd e poi incidere la superfici con delle forbici resistenti o un taglierino, facendo attenzione a non farvi male. Un assolo di “ Enter Sadman” dei Metallica potrebbe avere un “gusto” diverso e darvi una grande soddisfazione.
Palla da discoteca: tagliuzzate in piccoli pezzetti i cd e incollateli su una superficie sferica. Poi appendetela al soffitto e date inizio alle danze magari con “Disco Inferno” dei The Trammps.
Ornamenti natalizi: molta gente ha cominciato ad usarli come ornamenti per gli alberi di Natale, magari decorandoli con brillantini e stampe vivaci.
Spaventapasseri: i riflessi del sole sulle superfici lucide fanno stare lontani i volatili dalle vostre piante da giardino.
Placche per interruttori: per stare in tema di feste e danze, prendete il vostro cd e tagliate delle parti attaccandole alle placche degli interruttori. Questo particolare darà un tocco vintage ed intrigante alla vostra casa.
Soffitto specchiato: c’è chi ha una dote diversamente creativa e ha deciso di, invece dipingere il soffitto, tappezzarlo con la parte incisa dei cd. Di sicuro chi verrà a trovarvi non potrà non notare la vostra originalità.

Giovani coppie che spendono poco e arredano casa

Tutto pronto,  si va a convivere , la casa l’abbiamo scelta ma adesso bisogna arredarla. Come  si fa’ senza spendere un’esagerazione?
Le tre cose che dovete seguire son: 1) il vostro budget 2) il vostro istinto 3) il vostro gusto. Non esistono regole ben precise ma ci si augura che l’entusiasmo di questo grande passo porti anche a scegliere con gusto il vostro arredamento.
Infatti un elemento fondamentale risiede nella capacità di riuscire ad abbinare singoli pezzi accostandoli con buon gusto.
Un’ottima soluzione per arredare spendendo poco e avere una scelta molto ampia di prodotti è l’Ikea, se poi si ha la fortuna di avere un aiuto in casa o la pazienza di avvitare da soli viti e piantare chiodi , si può pure risparmiare sulle spese di montaggio.
Al giorno d’oggi la cucina sta assumendo una rilevanza sempre più importante e spesso è la prima scelta di arredo da dove poi , in base a questa, vengono scelti gli elementi successivi di arredo.
Oltre al marchio Ikea, ci sono altre alternative interessanti e originali anche al Mercatone Uno, Italiarredo, Mondo Convenienza o Gran Casa; non da meno sono gli outlet dell’arredamento, dove possiamo trovare pezzi originali a basso costo e nuovi.
Chi invece ha in eredità i mobili di parenti può ,usando un pò di creatività e seguendo qualche trassissione o blog di decoupage, dipingere i mobili arricchendoli e apportando modifiche interessanti.
 

Luce alla cultura di casa

Dovete comprare dei nuovi lampadari per la casa? Avete dei libri rovinati e/o doppioni?
Non buttateli via ma prendete spunto da questa interessante idea : Lucy Norman è un artista inglese che negli utlimi anni si è occupata di rifiuti riclicati in maniera creativa e che sono diventati dei gioielli, lampade o mobili.
Dal suo estro creativo è nato il lampadario di libri, infatti ha unito una serie di tomi creando questa forma particolare inserendo al centro una lampadina.
L’opera d’arte costa circa 340 euro, ma con un po’ di pazienza e manualità si può provare a riprodurne una simile in casa.
Il riciclo dei libri non è così facile come sembra, infatti la carta che li compone non sempre può essere riutilizzata, in quanto la colla e altri materiali che compongono la struttura devono essere prima rimossi e non si sono strutture adatte allo smaltimento.
Spesso i libri vengono venduti su ebay o donati alle scuole o biblioteche, altre volte buttati;invece di buttarli prova a tuffarti in un mondo creativo e rendere la tua casa più interessante e originale !