Sai fare il bucato?

I metodi per lavare i panni si sono evoluti così come gli strumenti a nostra disposizione,  ma non tutti sono al passo con i tempi.
C’è chi ha dei problemi con i programmi della lavatrici, chi con i comandi e chi proprio con tutta la metodologia.
lavatrice_
Normalmente entra in gioco la mamma o qualche amico, ma se non sapete a chi rivolgervi ora ci sono i corsi.
Miele, Whirpool e Candy, famosi marchi di lavatrici hanno ideato delle vere e proprie lezioni per apprendere tutti i segreti di questo campo.
Ecco alcune date per voi…

  • 14 luglio, ore 12:30
  • 22 settembre,ore 19:30
  • 6 ottobre, ore 12:30
  • 20 ottobre, ore 19:30
  • 10 novembre, ore 12:30
  • 24 novembre, ore 19:30
  • 1 dicembre, ore 12:30

E potrete dire basta alle maglie infeltrite 😉

Il videocitofono

La tecnologia e la domotica influenzano l’assetto e le funzionalità delle nostre case migliorando le prestazioni di molti suoi componenti.
E’ il caso dei videocitofoni, ossia l’apparecchio che segnala attraverso voce e video chi ha richiesto di fare ingresso nelle nostre dimore.
videocitofono
Le funzioni sono decisamente migliorate, così come le risoluzioni e la personalizzazione.
Si parla di tasti più intuitivi, joystick di navigazione, altoparlante, alta definizione dello schermo, collegamenti con i sistemi di domotica per l’attivazioni di allarmi e accensioni di luci, touch screen, telecomando e molto altro ancora.
E i prezzi? decisamente ragionevoli. Fate un giro in rete.

I radiatori elettrici a panello

Non solo termosifone tradizionali, grazie alle nuove tecnologie i termosifoni elettrici a pannello costituiscono una valida alternativa.
Si adattano ad ogni ambiente e funzionano diffondendo calore per convenzione o per irraggiamento, quindi con una ventola o con le onde elettromagnetiche.
radiatori
Pur consumando un po’ di elettricità sono ottimali in ambienti abitati con scarsa frequenza e sono perfetti in caso di integrazione dell’impianto di riscaldamento.
A parete, programmabili, a temperatura regolata o di design possono soddisfare ogni vostra esigenza.
Che ne dite?

E' il momento di accendere il climatizzatore

Il caldo è arrivato. Prima di rinfrescare le nostre case ecco alcune consigli per massimizzare l’efficienza del vostro climatizzatore e il risparmio:
climatizzatore

  • prima di accendere il macchinario accertatevi che i filtri dell’aria siano puliti. Basta acqua e sapone
  • oscurate per quanto possibile il locale climatizzato con tende e balconi ed evitate di aprire le finestre
  • impostate la temperatura tra i 25 e i 27 °C e comunque fate in modo che lo sbalzo termico non sia superiore ai 6 gradi
  • il flusso d’aria non deve colpire direttamente le persone nel locale. Esistono climatizzatori dotati di sensori di movimento.
  • il grado di umidità deve essere compreso tra il 40% e il 60%
  • la velocità dell’aria non deve superare i 0,25 m/s
  • la funzione di deumidificazione consente lo stesso comfort ad una temperatura più alta

Bene, ora premete start e via al fresco. 🙂

State per acquistare un frigorifero? Occhio all'etichetta

Ormai siamo definitivamente dei consumatori consapevoli e sappiamo bene che oltre al prezzo conta la qualità, l’efficienza e il consumo energetico.
classi Energetiche

Conosciamo bene anche che esiste una normativa che regola l’etichettatura energetica che riguarda proprio consumo ed efficienza.
Ma queste normative sono rispettate dai produttori?
Da un controllo è emerso che solo il 47% dei prodotti esaminati seguiva le regole (tra questi Bosch e Whirpool). Una percentuale un po’ bassa, no?
Date un’occhiatina ai risultati del progetto ATLETE (Appliance Testing for Energy Label Evaluation) per saperne di più….

..e tu ce l'hai un bollitore elettrico?

C’è chi aspetta che il fuoco faccia la sua opera, c’è chi invece preferisce il bollitore.
Una questione di abitudini e di ritmo di vita sempre più frettoloso o forse semplicemente di stile, ad ogni modo il bollitore sta spopolando nelle case.
Da definizione è un semplice contenitore in plastica che attraverso una resistenza riscalda l’acqua portandola ad ebollizione.
E’ formato da una brocca che può essere più o meno trasparente, un coperchio e una base che viene attaccata alla presa elettrica.
bollitore
Di diverse forme e dimensioni ne troviamo di design con brand a volte anche molto costosi, seri ed eleganti, ma anche più giocosi, ergonomici e tech o semplicemente funzionali ma economici.
Un giro nei negozi di casalinghi, uno sguardo alle riviste o un surfing in rete ci permetterà di farci un’idea e di scegliere quello che meglio rispecchia le nostre esigenze di prezzo e qualità.
E ricordiamo che anche un piccolo particolare come questo fa la differenza 😉
 

Il forno a microonde

Un elettrodomestico ormai conosciutissimo he si trova nella maggiorparte delle case, nonostante la diffidenzadi alcuni per il metodo di funzionamento permanga.
Il forno a microonde infatti sfrutta le proprietà delle onde elettromagnetiche ad alta frequenza per ottenere la cottura.
forno-a-microonde
Si compone di un generatore di microonde che trasforma l’energia elettrica in onde elettromagnetiche, indirizzando poi il flusso con una guida d’onda e distribuiendolo uniformemente da un agitatore. Le microonde in questo modo raggiungono i piatti posti all’interno del forno, mettono in movimento le molecole dei cibi e sviluppano così il calore che determina la cottura.
La sicurezza del forno è garantita dalla sua totale ermeticità e da un sistema di blocco dello sportello che ne impedisce l’apertura quando il forno è acceso.
Ha larghezza e profondità simili ad un forno tradizionale e un’altezza inferiore, per questo può essere installato ad incasso al di sotto del piano cottura o nella colonna all’altezza degli occhi.
I modelli free standing hanno invece dimensioni inferiori e possono essere collocati sul piano di lavoro vicino a una presa elettrica.
Per eliminare i cattivi odori che possono rimanere all’interno è sufficiente far bollire per qualche minuto una soluzione di acqua e limone.
Che ne pensate voi? Lo usate? Lo consigliereste?
 

Riscaldamento e simili..

Una delle forme di riscaldamento utilizzate ai giorni nostri è il teleriscaldamento, una forma di riscaldamento  di abitazioni, scuole, ospedali ecc che consiste nella distribuzione, attraverso una rete di tubazioni interrate, di acqua calda, acqua surriscaldata o vapore, provenienti da una grande centrale di produzione con ritorno poi alla stessa centrale.
teleriscaldamento
Le centrali possono sfruttare diversi combustibili per produrre calore  (gas naturale, oli, carbone, biomassa o anche rifiuti) ed  sono più efficienti di qualsiasi caldaia condominiale.
La tecnologia più avanzata, una minore oscillazione di richiesta di calore e un maggior controllo delle emissioni fanno sì che questa forma di riscaldamento possa essere considerata un miglioramento dal punto di vista energetico-ambientale.

Come scegliere la lavatrice..

Siete in fase di acquisto di una lavatrice o dovrete acquistarla e non sapete nemmeno che cosa faccia quella scatolona con l’oblo?
Ecco un paio di dritte.
Prima di comprare, dovete decidere sempre dove sarà posizionata e quanto spazio abbiamo a disposizione. Fate attenzione soprattutto per chi non vive in una reggia.
Esistono tre tipi di lavatrice:  verticale con carica dall’alto, tradizionale con oblo al centro, tradizionale con oblo più alto, più grande e maggior capacità di carico.
Normalmente la lavatrice tradizionale ha una maggiore capacità di carico ed ha come dimensione più flessibile, a livello di misure, la profondità. Le lavatrici con carica dall’alto, invece, non hanno l’oblo ed hanno altezza, profondità e larghezza molto variabili.
Le capacità di carico variano dai 4 agli 8 kg. Tanto per farvi un idea, per una famiglia di 4 persone una capacità di 6 kg può bastare, ma ovviamente tutto dipende dalle abitudini.
I modelli di ultima generazione hanno, oltre ai tradizionali cicli di base per cotone, lana e sintetici anche una serie di programmi specifici che garantiscono risultati migliori su determinati tipi di indumenti. Ci sono, tra l’altro, i cicli igienizzanti, gli extradelicati o quelli  speciali, come piumoni o trapunte.
Ci sono addirittura dei modelli elettronici che, grazie a particolari sensori, riescono a riconoscere il tipo di carico.
Nell’acquisto ponete molta attenzione alla classe energetica, indicata con A+, A++ e A+++, in base alla capacità di ottimizzare i consumi e risparmiare energia.
In ultimo, non dimenticate il rumore. Chiedete al commesso come si comporta il prodotto a livello di suono e non fatevi imbrogliare: non sono tutte silenziosissime!